La mia situazione debitoria

Troppi debiti, soluzioni, alternative.
Regole del forum
Il titolo dell'argomento deve rendere l'idea della problematica. Il titolo deve iniziare con la lettera maiuscola e terminare con il punto. Vietate le parole " Aiuto" e "Urgente"
Messaggio
Autore
Mirtilla

Utente
Messaggi: 10
Iscritto il: 18 giu 2017, 16:53

La mia situazione debitoria

#1 Messaggio da leggere da Mirtilla » 18 giu 2017, 17:42

Ciao,
questa è la mia situazione :
Finanziamento anno 2008 Agos di € 8000 ho pagato finche ho potuto... ho smesso di pagare quando mancava un anno circa alla fine.
negli ani scorsi quando vi ho conosciuti ho chiuso i rubinetti... ignorato i vari recuperatori. non li ho piu sentiti.

Carta di credito Unicredit ferma dal 2011 credo con un importo di 4500 euro ad oggi non so a quanto ammonta il mio debito non ho mai ricevuto un conteggio aggiornato se non 3 anni fa circa mi hanno bloccato il bancomat con accesso al conto corrente che ho tenuto aperto solo per il pagamento della rata del mutuo

Mutuo con Unicredit Banca stipulato nel 1999 per 20 anni (1 anno quando ero disoccupata ho ottenuto lo stop x 12 mesi) quindi finisco di pagare nel 2020 , REGOLARE mai saltato una rata tutti i mesi vado personalmente presso una filiale a versare sul conto i 400 euri necessari per la rata

Ho un lavoro come operaia per due anni a tempo determinato trasformato poi a tempo determinato. Percepisco circa 1050 euro al mese tolto mutuo bollette e spese condominiali ormai annaspo da parecchi anni ... non vivo.... sopravvivo.

Vi scrivo perche settimana scorsa ho ricevuto 2 lettere da Banca Unicredit, una posta normale... venerdi una raccomandata.

Nella prima fanno riferimento al mutuo ipotecario, ala costituzione in mora su altro rapporto con loro (quindi carta di credito)
e mi chiedono di saldare quanto comunicato in altre precendenti comunicazioni , si riservano di dichiarare decaduto il beneficio del termine in relazione al mutuo che presenta un capitale residuo di € 9.407,00=

Nella seconda lettera la raccomandata mi comunicano il recesso dal contratto di conto corrente qualora io non regolarizzi i pagamenti richiesti nelle precedenti comunicazioni.

quindi mi chiudono il conto! io non ho proprio idea di come fare .. vivo alla giornata, ho 100 euro da qui al prossimo stipendio di fine mese.. mi lasciano i contatti per chiamarli al numero verde di Palermo o di inviare una mail...
che li chiamo a fare?
Io mi vergogno giuro.. non vado alla filiale del paese dove abito per non sentirmi umiliata ..
sono stati anni duri questi... una sorella che si è ammalata ed è mancata a dicembre a soli 46 anni. ho fatto tutto quello che potevo per barcamenarmi con il lavoro dal 2008 ho solo problemi... mi sento una fallita... a 43 anni mi ritrovo con il ***** per terra. nessuno della mia famiglia sa di questa situazione.
Ho sempre dato priorità al mutuo.. su tutto!
Ho paura... paura di perdere la casa... che tra l'altro e da ristrutturare e con la crisi sul mercato immobiliare non credo neanche di riuscire a vendere.

non so che fare.. ora che succederà? come devo comportarmi? ho solo bisogno di tempo... di trovare un lavoro che sia pagato meglio e che la salute mi assista.

se potete datemi qualche consiglio
grazie in anticipo
Mirtilla

Mirtilla

Utente
Messaggi: 10
Iscritto il: 18 giu 2017, 16:53

Re: La mia situazione debitoria

#2 Messaggio da leggere da Mirtilla » 18 giu 2017, 17:43

Mirtilla ha scritto:
18 giu 2017, 17:42
Ciao,
questa è la mia situazione :
Finanziamento anno 2008 Agos di € 8000 ho pagato finche ho potuto... ho smesso di pagare quando mancava un anno circa alla fine.
negli anni scorsi quando vi ho conosciuti ho chiuso i rubinetti... ignorato i vari recuperatori. non li ho piu sentiti.

Carta di credito Unicredit ferma dal 2011 credo con un importo di 4500 euro ad oggi non so a quanto ammonta il mio debito non ho mai ricevuto un conteggio aggiornato se non 3 anni fa circa mi hanno bloccato il bancomat con accesso al conto corrente che ho tenuto aperto solo per il pagamento della rata del mutuo

Mutuo con Unicredit Banca stipulato nel 1999 per 20 anni (1 anno quando ero disoccupata ho ottenuto lo stop x 12 mesi) quindi finisco di pagare nel 2020 , REGOLARE mai saltato una rata tutti i mesi vado personalmente presso una filiale a versare sul conto i 400 euri necessari per la rata

Ho un lavoro come operaia per due anni a tempo determinato trasformato poi a tempo determinato. Percepisco circa 1050 euro al mese tolto mutuo bollette e spese condominiali ormai annaspo da parecchi anni ... non vivo.... sopravvivo.

Vi scrivo perche settimana scorsa ho ricevuto 2 lettere da Banca Unicredit, una posta normale... venerdi una raccomandata.

Nella prima fanno riferimento al mutuo ipotecario, ala costituzione in mora su altro rapporto con loro (quindi carta di credito)
e mi chiedono di saldare quanto comunicato in altre precendenti comunicazioni , si riservano di dichiarare decaduto il beneficio del termine in relazione al mutuo che presenta un capitale residuo di € 9.407,00=

Nella seconda lettera la raccomandata mi comunicano il recesso dal contratto di conto corrente qualora io non regolarizzi i pagamenti richiesti nelle precedenti comunicazioni.

quindi mi chiudono il conto! io non ho proprio idea di come fare .. vivo alla giornata, ho 100 euro da qui al prossimo stipendio di fine mese.. mi lasciano i contatti per chiamarli al numero verde di Palermo o di inviare una mail...
che li chiamo a fare?
Io mi vergogno giuro.. non vado alla filiale del paese dove abito per non sentirmi umiliata ..
sono stati anni duri questi... una sorella che si è ammalata ed è mancata a dicembre a soli 46 anni. ho fatto tutto quello che potevo per barcamenarmi con il lavoro dal 2008 ho solo problemi... mi sento una fallita... a 43 anni mi ritrovo con il ***** per terra. nessuno della mia famiglia sa di questa situazione.
Ho sempre dato priorità al mutuo.. su tutto!
Ho paura... paura di perdere la casa... che tra l'altro e da ristrutturare e con la crisi sul mercato immobiliare non credo neanche di riuscire a vendere.

non so che fare.. ora che succederà? come devo comportarmi? ho solo bisogno di tempo... di trovare un lavoro che sia pagato meglio e che la salute mi assista.

se potete datemi qualche consiglio
grazie in anticipo
Mirtilla

Avatar utente
cagliostro49

Esperti
Messaggi: 24293
Iscritto il: 23 ott 2010, 21:03

Re: La mia situazione debitoria

#3 Messaggio da leggere da cagliostro49 » 18 giu 2017, 20:17

MIRTILLA scrive

Nella prima fanno riferimento al mutuo ipotecario, ala costituzione in mora su altro rapporto con loro (quindi carta di credito)
e mi chiedono di saldare quanto comunicato in altre precendenti comunicazioni , si riservano di dichiarare decaduto il beneficio del termine in relazione al mutuo che presenta un capitale residuo di € 9.407,00. Nella seconda lettera la raccomandata mi comunicano il recesso dal contratto di conto corrente qualora io non regolarizzi i pagamenti richiesti nelle precedenti comunicazioni. quindi mi chiudono il conto! io non ho proprio idea di come fare .. vivo alla giornata, ho 100 euro da qui al prossimo stipendio di fine mese.. mi lasciano i contatti per chiamarli al numero verde di Palermo o di inviare una mail...
che li chiamo a fare ? Io mi vergogno giuro.. non vado alla filiale del paese dove abito per non sentirmi umiliata ..

Ti capisco cara Mirtilla,siamo tutti con te. Ma questi tori vanno presi per le corna,anche se per una persona semplice come te,non è una cosa facile ! Tu non sei una ladra,nè una truffatrice seriale ! Quindi nessuna vergogna,vai in Banca e parla col Direttore di filiale guiardandolo negli occhi e senza farti intimorire dalle sue (eventuali) minacce e minaccette ! CI sono momenti nella vita in cui occorre tirare fuori anche quello che non c'è. Magarui fatti assistere o aiutare da qualcuno............ad esempio un amico/conoscente avvocato.......giusto per non presentarti da sola al cospetto del Supremo..........

sono stati anni duri questi... una sorella che si è ammalata ed è mancata a dicembre a soli 46 anni. ho fatto tutto quello che potevo per barcamenarmi con il lavoro dal 2008 ho solo problemi... mi sento una fallita... a 43 anni mi ritrovo con il ***** per terra. nessuno della mia famiglia sa di questa situazione. Ho sempre dato priorità al mutuo.. su tutto!

Ed hai fatto bene,ma ti consiglio di lasciar pèrdere la storia della tua vita quando sarai in Banca. Lì contano solo i numeri,quindi èvita certi sfoghi....

Ho paura... paura di perdere la casa... che tra l'altro e da ristrutturare e con la crisi sul mercato immobiliare non credo neanche di riuscire a vendere.
non so che fare.. ora che succederà? come devo comportarmi? ho solo bisogno di tempo... di trovare un lavoro che sia pagato meglio e che la salute mi assista.se potete datemi qualche consiglio

Ripeto anche a te quello che ripeto da anni : la Banca non ha nessun interesse a revocare un mutuo regolare nei pagamenti,anche se l'intestatario è insolvente per altri aspetti di minore importanza. Quindi sono convinto che fa leva sullo spauracchio della rèvoca mutuo, per indurti a rientrare del dovuto. Il mio consiglio,lo ripeto,è quello di andare in Banca ma non da sola,ascoltare quello che ha da dire il sommo sacerdote e se possibile trovare una soluzione. Facci sapere..........
LA NOBILTA' DELLO SCHIAVO E' LA RIBELLIONE !

Avatar utente
lukeart70

Esperti
Messaggi: 9728
Iscritto il: 13 lug 2011, 17:24

Re: La mia situazione debitoria

#4 Messaggio da leggere da lukeart70 » 18 giu 2017, 20:19

Ciao bentrovata
Il motivo della prima lettera non raccomandata è solo quello di intimidirti con la scusa della revoca del mutuo per portarti a pagare con la forza. Se avessero voluto farlo sul serio ti avrebbero notificato una lettera raccomandata. Anche se fattibile contrattualmente, non lo faranno mai. Per quale motivo far saltare un mutuo regolarmente pagato? A loro rode il fatto che tu gli abbia lasciato dei contenziosi aperti.
Con la raccomandata ti ribadiscono il pagamento dei contenziosi che è l'unica cosa che a loro interessa.
Quindi io non perderei tempo a farneticare paure ecccessive. L'importante è che tu continui a pagare il mutuo
Per il resto apriti un conto da un'altra parte e lasciali al loro destino.
Sicuramente chiuderanno il conto e affideranno i recuperi di entrambi le posizioni ai recupero crediti.
Pensa a sopravvivere e mi raccomando al mutuo.
Per qualsiasi cosa siamo qui [phil_04
-----Bis peccare in bello non licet-----

Avatar utente
lukeart70

Esperti
Messaggi: 9728
Iscritto il: 13 lug 2011, 17:24

Re: La mia situazione debitoria

#5 Messaggio da leggere da lukeart70 » 18 giu 2017, 20:21

Ops scusi Conte mi sono sovrapposto Laie_69.gi
-----Bis peccare in bello non licet-----

Mirtilla

Utente
Messaggi: 10
Iscritto il: 18 giu 2017, 16:53

Re: La mia situazione debitoria

#6 Messaggio da leggere da Mirtilla » 18 giu 2017, 21:18

Ciao... le lacrime scorrono mentre leggo le vs.parole. hai ragione non sono una ladra o una truffatrice.
Cercherò di farmi forza e presentarmi in banca.. Non ho davvero nessuno da portare. Vi farò sicuramente sapere...
Quando si è creata questa situazione e quando ho trovato questo lavoro. ..ho fatto una carta prepagata con IBAN presso la banca San Paolo. .. lo stipendio e la luce li pago da li. Il conto alla Unicredit lo lasciato in piedi solo x il mutuo. ..infatti non ci sono mai soldi sopra..se non per coprire spese mensili e rata del mutuo.

Faccio i numeri tutti i mesi vado allo sportello verso il necessario e basta...probabilmente si sentono preso in giro. ma secondo voi è fattibile nella mia situazione aderire alla legge salva debiti ... o quella che ora chiamano salva suicidi? Questo mi permetterebbe di evitare il pignoramento della casa?

Un paio di anni fa ho parlato con il direttore...gli avevo chiesto di bloccare il mutuo per 12-18 mesi...in modo da poter mettere sti 400 euro sulla carta di credito...ma mi aveva risposto che non si poteva fare.... che dovevo parlare con quelli della carta di credito.
È difficile per me fare promesse sul rientro del debito..
Non ho nulla da parte..lo stipendio copre a malapena mutuo bollette e spese condominiali..

Grazie ad entrambi per i consigli...
Mirtilla

Avatar utente
sangaspare

Utente
Messaggi: 228
Età: 62
Iscritto il: 4 ott 2014, 3:18

Re: La mia situazione debitoria

#7 Messaggio da leggere da sangaspare » 19 giu 2017, 0:05

Povera figlia
...

lucrezio

Utente
Messaggi: 35
Iscritto il: 9 apr 2017, 21:05

Re: La mia situazione debitoria

#8 Messaggio da leggere da lucrezio » 19 giu 2017, 1:31

No,Mirtilla! Non devi nè arrenderti nè sentirti ladra. I ***** sono altri... Io sono uno che vive la stessa situazione e per certi versi non sò se stò messo meglio o peggio. Ma qui non esistono migliori o peggiori, ma persone ( e sottolineo la parola persone) che navigano nelle stesse acque anche se su barche differenti. I primi tempi sono sempre i peggiori, in quanto i signori con una banconota al posto del cuore, ti fanno sentire un verme e le storie, le vicissitudini personali non importano a nessuno e non "fanno testo" ai fini delle insolvenze. Qui , su questo forum, io ho trovato la forza di non affondare sia per i consigli e la disponibilità, sia per l'aver capito di "non essere solo"a vivere certi momenti di disperazione per cui ci si può sentire ad essere come un ladro/a ma importante è capire che sentire ed essere sono due situazioni completamente differenti. Fai un bel respiro ,nutriti dei consigli che qui gli esperti ti daranno e ricordati che quando sei al loro confronto loro ti guarderanno in tasca, ma tu avrai la ricchezza senza prezzo di poterli guardare dritto negli occhi!

Mirtilla

Utente
Messaggi: 10
Iscritto il: 18 giu 2017, 16:53

Re: La mia situazione debitoria

#9 Messaggio da leggere da Mirtilla » 19 giu 2017, 7:19

Grazie di cuore per il supporto ...si questo forum già in passato è stato il mio pozzo di informazioni e calore umano...
Indossero' l'armatura. ..
Vi abbraccio
Mirtilla

guiscardo

Utente
Messaggi: 200
Iscritto il: 5 set 2014, 14:48

Re: La mia situazione debitoria

#10 Messaggio da leggere da guiscardo » 19 giu 2017, 8:22

Cara Mirtilla,
Ignobili sono loro, non tu.
Apri, comunque, un conto presso un altro istituto e lasciarli a cuocere nel loro brodo. Nel frattempo, finirai di pagare il mutuo e poi si vedrà'.
In bocca al lupo per la vita.
Ultima modifica di guiscardo il 19 giu 2017, 10:15, modificato 1 volta in totale.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite