Indebitamento familiare non più sostenibile.

Troppi debiti, soluzioni, alternative.
Regole del forum
Il titolo dell'argomento deve rendere l'idea della problematica. Il titolo deve iniziare con la lettera maiuscola e terminare con il punto. Vietate le parole " Aiuto" e "Urgente"
Messaggio
Autore
lucia1965

Utente
Messaggi: 16
Iscritto il: 7 ago 2017, 17:21

Indebitamento familiare non più sostenibile.

#1 Messaggio da leggere da lucia1965 » 7 ago 2017, 17:41

welcomeani a tutti. Sono nuova di questo forum e leggendo diversi post mi sento un pochino meglio moralmente. Spero mi aiuterete e starete vicini dopo che vi elenco la mia situazione.
Io sono casalinga, mio marito lavora presso un call center a tempo indeterminato, stipendio netto compreso di assegni familiare 1.600 euro. Da un mesetto è nata la nostra piccola e conti alla mano fatti con carta e penna non riusciamo più ad arrivare a fine mese viste le tante spese di gravidanza, parto e crescita piccolina. Elenco finanziamenti:
- Unicredit: rata mensile 200.00 euro
- Unicredit 2 prestito: 136 euro mensile
Cessione V: 200 euro mensile
2 revolving totale: 220 euro mensile
Carrefour banca: 250 euro al mese

Io sono nel pieno di un post parto e sto vicino moralmente mio marito. Siamo in affitto di 400 euro al mese e potete notare che le spese fisse per quanto riguarda i finanziamenti siano di 1100 euro mensili.. Da aggiungervi il fitto, bollette e le spese della piccola Sofia.

Volevo prima un vostro parere al riguardo. Avevo pensato di bloccare 2/3 finanziarie ad esempio le 2 carte revolving e il prestito Carrefour per poter recuperare 400/500 euro mensili. Cosa ne pensate?
Il prestito unicredit non potrei bloccarlo perchè è la banca dove mio marito accredita lo stipendio. Che strada posso intrapendere?
Non abbiamo nulla di proprietà come immobili, auto o motorino.
Bloccando solo le finanziarie sopra citate, è possibile che Unicredit veda che mio marito non paga regolarmente altri finanziamenti e quindi può intrapendere qualche azione tipo chiusura conto o revoca carta credito?
AIutatemi vi prego sono quasi in depressione post parto e non riusciamo a goderci la piccola.
Un abbraccio giv

korbezzoli

Utente
Messaggi: 38
Iscritto il: 31 gen 2017, 22:08

Re: Indebitamento familiare non più sostenibile.

#2 Messaggio da leggere da korbezzoli » 7 ago 2017, 18:57

dall'elenco si ricava che le spese fisse per quanto riguarda i finanziamenti sono di 1000 euro(1006)

Luigi67

Utente
Messaggi: 38
Iscritto il: 30 lug 2017, 10:34

Re: Indebitamento familiare non più sostenibile.

#3 Messaggio da leggere da Luigi67 » 7 ago 2017, 20:31

Fossi in te non starei a preoccuparmi di Unicredit e procederei in questo modo: trasferirei l'accredito dello stipendio su di un nuovo c/c o su di una carta ricaricabile provvista di iban di un'altra banca che non faccia parte dello stesso gruppo di qualcuna delle banche o finaziarie con cui hai già i finazimenti in corso; dopo passerei a non pagare più nessuno. Al massimo possono pignorare un quinto dello stipendio che, se è di 1600 compreso di assegni familiari, dovrebbe aggirarsi attorno ai 1450, quindi il primo che arriva può pignorarti 290, tutti gli altri si accodano e aspettano. Ti troveresti a sborsare così questi 290 del pignoramento più i 200 della cessione in totale 490.
Voglio solo precisare che secondo alcuni se il quinto dello stipendio è inferiore alla quota pignorabile, un secondo creditore può procedere contemporaneamente fino a capienza della suddetta quota pignorabile, che nel tuo caso ammonta a 1450/2 = 725, togliendo a questo risultato i 200 della cessione 725 - 200 = 525 che comunque è meno degli 806 che esborsi adesso.

Avatar utente
cagliostro49

Esperti
Messaggi: 23797
Iscritto il: 23 ott 2010, 21:03

Re: Indebitamento familiare non più sostenibile.

#4 Messaggio da leggere da cagliostro49 » 7 ago 2017, 20:37

lucia1965 ha scritto:
7 ago 2017, 17:41
welcomeani a tutti. Sono nuova di questo forum e leggendo diversi post mi sento un pochino meglio moralmente. Spero mi aiuterete e starete vicini dopo che vi elenco la mia situazione.Io sono casalinga, mio marito lavora presso un call center a tempo indeterminato, stipendio netto compreso di assegni familiare 1.600 euro. Da un mesetto è nata la nostra piccola e conti alla mano fatti con carta e penna non riusciamo più ad arrivare a fine mese viste le tante spese di gravidanza, parto e crescita piccolina. Elenco finanziamenti:
- Unicredit: rata mensile 200.00 euro
- Unicredit 2 prestito: 136 euro mensile
Cessione V: 200 euro mensile
2 revolving totale: 220 euro mensile
Carrefour banca: 250 euro al mese

Io sono nel pieno di un post parto e sto vicino moralmente mio marito. Siamo in affitto di 400 euro al mese e potete notare che le spese fisse per quanto riguarda i finanziamenti siano di 1100 euro mensili.. Da aggiungervi il fitto, bollette e le spese della piccola Sofia.

In soldoni siamo a 1400 euro compreso il fitto di casa. Poi ci sono le bollette di utenza,la spesa e le esigenze di una bimba. Insomma siete con le spalle al muro. Dei 1600 non restano manco i soldi per le sigarette..... !

Volevo prima un vostro parere al riguardo. Avevo pensato di bloccare 2/3 finanziarie ad esempio le 2 carte revolving e il prestito Carrefour per poter recuperare 400/500 euro mensili. Cosa ne pensate?

Ne penso malissimo : quando ci si trova nella tua situazione,bisogna recuperare solo la propria sopravvivenza. Significa che su 5 finanziarie creditrice,salvarne due (ad esempio) e mandandone a ramengo tre,non servirebbe assolutamente a niente ! Il perchè è presto spiegato : il sistema per come è congegnato,ti scheda immediatamente in blacklist. Quindi anche se tu pagassi quattro finanziarie su cinque,per la quinta che che resterebbe insoluta,tu non avresti comunque più diritto a nessun tipo di credito ! Nè fra sei mesi,nè fra tre anni,nè fra sei anni..........quindi a questo punto ti resta solo una strada : chiudere tutti i rubinetti del gas,nessuno escluso ! ( salvo la cessione ovviamente che è inamovibile)

In questo modo,dopo la solita trafila dei vari recupero crediti che si avvicenderanno con lettere,telefonate e citofonate,una sola finanziaria creditrice avrà diritto al pignoramento del quinto : la più lesta a notificare gli atti legali. Le altre, si attaccaheranno al tram. Purtroppo (e sottolineo purtroppo) è l'unico modo di riprendervi uno straccio di sopravvivenza ! Per imparare a gestire i raccattapalle del recupero,lèggiti questo <prontosoccorso> che ti allego qui sotto,. E fanne tesoro.


indebitati-vademecum-f23/recuperatori-i ... i-t75.html

Il prestito unicredit non potrei bloccarlo perchè è la banca dove mio marito accredita lo stipendio. Che strada posso intrapendere?
Non abbiamo nulla di proprietà come immobili, auto o motorino.

E non saprebbero che farsene di macchine,motorini e mòbili di casa,stai tranquilla. Per il problema Unicredit,tuo marito deve fare una cosa semplicissima : spostare immediatamente l'accredito su altro conto,lasciando il c/c a bagnomaria. Più che aprire un altro conto,consiglio una carta prepagata provvista di iban. Non costano niente e fanno in tutto e per tutto,quello che fa un c/c,ma senza mettere piede in banca ! Evitare la Genius card ovviamente perchè è emessa da Unicredit.......

Bloccando solo le finanziarie sopra citate, è possibile che Unicredit veda che mio marito non paga regolarmente altri finanziamenti e quindi può intrapendere qualche azione tipo chiusura conto o revoca carta credito?

Possibile ma non probabile.........almeno fino a che lui continua a pagare le due rate. Ma in queste cose non c'è mai certezza assoluta. E comunque,se decidessi di chiudere il gas,è un problema superato !

AIutatemi vi prego sono quasi in depressione post parto e non riusciamo a goderci la piccola.
Un abbraccio giv
La depressione scomparirà quando vi sarete liberati delle troppe rate che vi stanno strangolando. E che vi sia di esperienza per il futuro : dovrete campare con i soldi che rimangono. Ad occhio e croce sono pochini,(circa 800 euro)perchè il conto è il seguente :
dai 1600,vanno detratte le 200 della cessione e i 400 del fitto, resterebbero quindi MILLE EURO dai quali però,prima o poi,bisognerà detrarre la rata del pignoramento che si aggirerà sui 250 euro. La differenza è che adesso restate con meno di 200 euro in tasca,dopo invece,resterete con 800 !
LA NOBILTA' DELLO SCHIAVO E' LA RIBELLIONE !

Avatar utente
cagliostro49

Esperti
Messaggi: 23797
Iscritto il: 23 ott 2010, 21:03

Re: Indebitamento familiare non più sostenibile.

#5 Messaggio da leggere da cagliostro49 » 7 ago 2017, 20:44

LUIGI dice

Voglio solo precisare che secondo alcuni se il quinto dello stipendio è inferiore alla quota pignorabile, un secondo creditore può procedere contemporaneamente fino a capienza della suddetta quota pignorabile, che nel tuo caso ammonta a 1450/2 = 725, togliendo a questo risultato i 200 della cessione 725 - 200 = 525 che comunque è meno degli 806 che esborsi adesso.

LUIGI,lascia pèrdere i Vangeli apòcrifi <<secondo alcuni>> e non alimentiamo paure immotivate ! Quando su uno stipendio grava già un pignoramento,nel 99 % dei casi,nessun creditore finanziario si avventura in un calcolo simile perchè come dovresti ben sapere quei filibustieri,sanno bene guadagnare pure quando <pèrdono>.............

Laie_69.gi
LA NOBILTA' DELLO SCHIAVO E' LA RIBELLIONE !

Avatar utente
lukeart70

Esperti
Messaggi: 9565
Iscritto il: 13 lug 2011, 17:24

Re: Indebitamento familiare non più sostenibile.

#6 Messaggio da leggere da lukeart70 » 7 ago 2017, 23:15

Ecco l'ennesima perla di Luigi che secondo lui un creditore potrebbe pignorarti tutta la quota della metà dello stipendio!!! Cosa vogliamo fare??? La facciamo finita di spaventare i forumisti con queste baggianate???? IL PIGNORAMENTO E' SEMPRE E SOLO UNO DELLA STESSA NATURA!!!!! C'E' UNA LEGGE DA RISPETTARE E NON UN SENTITO DIRE!!!!! :evil:
-----Bis peccare in bello non licet-----

Avatar utente
fedra

Utente
Messaggi: 761
Iscritto il: 19 nov 2011, 18:32

Re: Indebitamento familiare non più sostenibile.

#7 Messaggio da leggere da fedra » 8 ago 2017, 7:15

Buongiorno Lucia
segui i consigli dei nostri esperti qui..ripredetevi in mano la vita e godetevi la piccolina.
per la carta prepagata con IBAN..io mi trovo bene con la Post Pay di pooste Italiane..te la fanno in 10 minuti, e ci puoi far depositare lo stipendio tranquillamente. dai forza...

Avatar utente
fabisalen

Utente
Messaggi: 290
Iscritto il: 21 gen 2011, 19:38

Re: Indebitamento familiare non più sostenibile.

#8 Messaggio da leggere da fabisalen » 8 ago 2017, 8:43

Lascia perdere la Post Pay. Trova un piccolo istituto di credito della tua provincia e apri un conto oppure fai una carta prepagata, ma lascia stare le Poste Italiane

Avatar utente
arnodorian

Utenti Pro
Messaggi: 3382
Età: 4
Iscritto il: 29 nov 2012, 19:26

Re: Indebitamento familiare non più sostenibile.

#9 Messaggio da leggere da arnodorian » 8 ago 2017, 9:21

buon giorno lucia questa e molto valida

Carta conto bper

http://www.bpercard.it/privati/prepagate/carta-corrente
Vala murguris , tutti devono servire

lucia1965

Utente
Messaggi: 16
Iscritto il: 7 ago 2017, 17:21

Re: Indebitamento familiare non più sostenibile.

#10 Messaggio da leggere da lucia1965 » 8 ago 2017, 10:13

Grazie a tutti per le risposte. Ho fatto leggere a mio marito i vostri consigli... L'ho tranquillizzato che oltre il pignoramento del V nulla ci può accadere. In questo modo troveremmo le porte di tutte le finanziarie chiuse però almeno pian piano risparmiando qualcosa (se ci riusciamo), possiamo tornare a vivere sereni. Volevo chiedervi 2 cose:

- Apro un nuovo conto C/C o carta con Iban? Un forumista mi consiglia la BPER CARD è buona? Avevo pensato di prendere una Poste Pay Evolution cosa pensate?
Oppure se apro conto presso Conto Arancio?

- Possediamo un AMEX carta Verde regolarmente pagata. Bloccando tutti i pagamenti ci revocheranno anche quella pur avendo sempre pagato il saldo della carta?

- Se non paghiamo unicredit, visto che fa parte di Banca Italia (a detta di mio marito), possono intraprendere altro tipo di azioni legali oppure seguono l'iter delle altre finanziarie?

Buongiorno a tutti da me e la piccola Sofia

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite