Procacciatore d 'affari

Argomenti di vario genere
Messaggio
Autore
drum

Utente
Messaggi: 273
Iscritto il: 21 giu 2012, 23:14

Procacciatore d 'affari

#1 Messaggio da leggere da drum » 13 set 2017, 5:54

Salve, mi hanno proposto un incarico da procacciatore d affari per una ditta di allarmi e videosorveglianza.
Leggendo vari articoli nel web non sono riuscito a capire se è obbligatorio o no essere iscritti all'albo. Ho solo capito che.i mediatori devono essere iscritti ,ma sui procacciatori non vi è chiarezza. Il tutto per avere diritto alle.provvigioni. nella lettera di incarico c è scritto che sarò pagato.appunto con provvigioni, ma non vorrei aver la sorpresa della.mancata iscrizione e perdere il diritto a tali provvigioni. Grazie

Avatar utente
Blues

Founder
Messaggi: 7187
Iscritto il: 20 ott 2010, 18:29
Località: Italia

Re: Procacciatore d 'affari

#2 Messaggio da leggere da Blues » 13 set 2017, 10:13

Nessun albo, al massimo ti verrà richiesto di aprire partita IVA. però, questo genere di lavoro se la Ditta non è particolarmente tra i leader del mercato, lo possiamo considerare un lavoro " in nero " .
Se procuri clienti, ti metteranno la 100 euro in mano, altrimenti scarpini e bussi finchè non trovi.
Meglio di noi lo può sapere chi ti ha proposto il lavoro. Ovvio no?

mander

Utente
Messaggi: 10
Iscritto il: 12 set 2017, 10:29

Re: Procacciatore d 'affari

#3 Messaggio da leggere da mander » 13 set 2017, 11:16

Non è questione di chiarezza,occorre distinguere il procacciatore occasionale dal procacciatore stabile.

Quello occasionale ha solo bisogno di una lettera di incarico,non ha obbligo di partita iva e di codice ateco,non ha obblighi contributivi.

Quello stabile è tutt'altra storia,occorre pertanto avere le idee chiare,su come intendere l'incarico prima di cominciare

drum

Utente
Messaggi: 273
Iscritto il: 21 giu 2012, 23:14

Re: Procacciatore d 'affari

#4 Messaggio da leggere da drum » 13 set 2017, 12:38

Beh, sotto i5mila euro.netti è considerato occasionale,ma.anche.li l interpretazione è un po' cosi. Se piazzi un affare in un anno da 100mila euro e hai il 10% di provvigione sei gia fuori cifra occasionale diciamo..
Cmq sia siamo a.settembre e per ora parto senza p.iva essendo.anche la.prima vera esperienza nel campo. Ho appena passato l esame.da agente di commercio quindi l intenzione è quella di intraprendere questa strada. Chiedevo solo chiarezza perché appunto c erano dei.contrasti sul discorso albo o meno che, a quanto pare, è obbligatorio per il mediatore.

mander

Utente
Messaggi: 10
Iscritto il: 12 set 2017, 10:29

Re: Procacciatore d 'affari

#5 Messaggio da leggere da mander » 13 set 2017, 14:12

La linea di demarcazione non è il solo limite,bensi' l'occasionalità con cui ti procuri le provvigioni.
In materia vale il concetto di abitualità e prevalenza,che il procacciatore occasionale non ha

Il minimo di 5 mila euro o quello di 25 per il procacciatore stabile,sono solo paletti.Quello che ti deve essere chiaro e che sono attività che se fatte con attidudine e perseveranza,possono dare soddisfazioni economiche, o frustrazioni se improvvisate.Un buon venditore vale più di tanti travet,con la 13cesima ferie e malattie comprese.

Non sono professioni da intraprendere cosi' in mancanza di meglio,specie se ti imbarchi in partite iva,camere di commercio, inps, enasarco .Insomma calma e gesso.

Come primo passo va bene cosi,auguri

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite