Amministrazione Condominio

Home Forum Debiti e indebitamento Amministrazione Condominio

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Claudio Claudio 2 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #4229
    Avatar
    rickbmwgs1200
    Partecipante

    Buonasera a tutto il forum,

    sono un condomino”moroso”nel senso che da qualche anno ho sempre avuto almeno un’annualita di arretrati corrispondenti ad una cifra che ha toccato anche i € 3.000…a gennaio l’amministratore ha passato la pratica al proprio studio legale che mi scritto una mail NON pec che era copia di una A/R che forse ha inviato alla mia vecchia residenza in ALTRA provincia invitandomi al saldo presso lo studio entro 5 giorni. Nei giorni scorsi quindi 6 mesi dopo è arrivata una A/R alla residenza di mia madre deceduta da 4 anni(!) del solito avvocato che la ha invitata al saldo entro 5 giorni…mia sorella ha ritirato la A/R con l’ausilio di dichiarazione sostitutiva altrimenti non saremmo MAI venuti a conoscenza di questa ulteriore richiesta. A questo punto abbiamo deciso di saldare il conto ed ho richiesto x mail semplice all’amministratore un e/c dettagliato ed aggiornato dato che nel frattempo ho effettuato pagamenti parziali;l’amministrazione mi ha invitato a rivolgersi DIRETTAMENTE all’avvocato…la mia domanda è questa:dato che l’avvocato ha solo la cifra del saldo ma non i pagamenti effettuati sul conto corrente del condominio ed Io sono pur sempre un condomino amministrato dallo studio dell’ammistratore(mi scuso x il guazzabuglio di parole)non è mio diritto ricevere un e/c aggiornato al giorno precedente la richiesta?opponendomi un rifiuto ed invitandomi a rivolgermi esclusivamente al legale l’amministratore non è venuto meno ad un suo dovere?il sottoscritto NON ha chiesto il saldo finale ma un dettaglio dell’e/c con una quindi definita fase temporale…spero di aver fatto capire il preciso motivo della mia domanda e cioè  se lo studio amministrativo sia venuto ARBITRARIAMENTE meno ad un proprio dovere…

    GRAZIE della cortese risposta

    R.A.

  • #4232
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    Il guazzabuglio lo creano loro, è anche prassi, quando la pratica passa al legale, è tenuto per correttezza a gestirla lui.

    Invia raccomandata ad entrambi, specificando che sei pronto a saldare il debito (questo ti giustificherebbe in caso di procedimento legale in Tribunale)

    Nel momento in cui riceverai estratto conto completo e saldo, in quanto nel tempo hai versato acconti. (spero tracciabili), in mancanza di risposta, falli tu due conticini e salda secondo i tuoi calcoli, al massimo ti potranno chiedere differenza, sempre però a questo punto provandolo.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.