Atto quietanza e surroga

Home Forum Debiti e indebitamento Atto quietanza e surroga

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da Avatar Fabiano373 2 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #3504
    Avatar
    Fabiano373
    Partecipante

    Buongiorno a tutti..6 anni fà avevo stipulato un contratto di delega di pagamento con futuro di compass di 120 mesi a 299.00 euro al mese.  3 anni fà mi sono licenziato e trasferito in Inghilterra interrompendo i pagamenti(ovviamente mi è stato pignorato il tfr che non copriva l intera somma da restituire). Il 5 ottobre scorso sono rientrato in Italia e sono stato assunto da una ditta per la quale tutt ora lavoro.   Ieri sera il mio datore di lavoro mi ha comunicato che ha ricevuto un email da inseco srl che informa che per conto di Cardif assurances risques divers S. A che si è surrogata in virtù del combinato disposto di cui agli art 1201 e 1916 CC nelle ragioni di credito vantate dalla società futuro che dal 30 aprile di questo mese dovranno essere versate 25 quote da 299.00 euro per 25 mesi senza interruzioni…in pratica una cessione del quinto forzata ed inoltre provvederanno in caso di licenziamento a trattenersi il tfr.   Tutto questo è scritto in un atto di benestare che richiede il timbro del amministrazione e la firma del responsabile con richiesta d invio di una copia firmata… Ma è una cosa regolare questa? Possono farlo senza una sentenza del tribunale?

  • #3514
    Anna
    Anna
    Partecipante

    Ciao,

    una curiosità:come è possibile che le hanno fatto un prestito delega di un importo superiore all’ammontare del suo tfr?di solito le finanziarie/banche sia la cessione del quinto che la delega non può supera l’ammontare del tfr..

  • #3515
    Anna
    Anna
    Partecipante

    Non credo sia un processo naturale quello che le hanno propinato.

    -Decreto ingiuntivo-

    -Precetto-

    -Pignoramento conto terzi-

    se non ci sono questi passaggi è tutta una fuffa.

    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi fa da Anna Anna.
  • #3519
    Avatar
    Fabiano373
    Partecipante

    Quando ero in Inghilterra era stato consegnato a casa dei miei genitori un decreto ingiuntivo in quanto avevo ancora la residenza là..  Ma sui fogli che sono stati ricevuti dal mio datore di lavoro no si fa riferimento ad alcun atto giudiziario mosso nei miei confronti.  La mia sensazione è quella che stiano cercando di far ripartire un pagamento di un contratto ormai andato a farsi benedire cercando di ottenere questa firma e timbro del amministrazione che gli permetterebbe di ottenerlo.. Però non ne ho la certezza ed è per questo che stó chiedendo aiuto.  Per capire meglio di cosa si tratta

  • #3520
    Avatar
    fabisalen
    Partecipante

    No non è assolutamente regolare. Se vogliono il tuo quinto devono procedere con il pignoramento. Non possono procedere senza una tua firma sulla cessione del quinto e intima il tuo datore di non autorizzare niente, tuttalpiù una richiesta avvenuta per email…… Ci stanno provando alla grande, se continuano fai scrivere da un legale

  • #3521
    Avatar
    Fabiano373
    Partecipante

    Infatti io credo sia illegale tutto questo. . Anche perché se fosse un pignoramento non avrebbero bisogno di firme e inoltre una notifica via email mi sembra assurda

     

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.