Doppio pignoramento presso terzi

Home Forum Decreti Ingiuntivi-Precetti-Pignoramenti Doppio pignoramento presso terzi

Questo argomento contiene 20 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da Avatar Elpunto 5 giorni, 3 ore fa.

  • Autore
    Articoli
  • #3838
    Avatar
    Elpunto
    Partecipante

    Buongiorno la mia azienda ha trattenuto secondo pignoramento da parte di Ifis dopo che ve ne uno appena iniziato da parte di Carrefour Bank, ancora prima che io ritiri l atto, probabilmente arrivato prima a loro!! Io devo ritirare ancora il tutto. Già fatto presente via mail mia azienda che non possono farlo!!

  • #3840
    Avatar
    Mimmo72
    Partecipante

    purtroppo ci sono aziende,che all’ufficio del personale anno dei capocolli.giustamente se il 5’e dato non ce capienza.ma anche se fosse meno del 5 ,non potrebbe,perche’ sarebbe un 2 pignoramento.aspetta la risposta di claudio.io personalmente mi rivolgerei a mio avvocato.comunque per rassicurarti,a l’udienza il giudice vedra’ che ai un pignoramento e’ accodera’,la tua azienda e la tipica azienda che sanno tutto,ma in realta’ non sanno un cavolo( per non dire altro)

  • #3841
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    C’è un punto non definito. Nel caso di ingiunzione di pignoramento, il datore di lavoro è obbligato ad accantonare il quinto anche nel caso di precedente pignoramento in corso.

    Con la sentenza di accodamento le somme verranno riaccreditate.

    • #3844
      Avatar
      fabisalen
      Partecipante

      Come dici tu è un aspetto non ben definito… Nel mio caso nel primo pignoramento non hanno accantonato nessun quinto prima dell’udienza. E nel secondo che si è accodato nemmeno. E durante le 2 udienze non si è mai parlato di accantonamenti preventivi e tanto meno il giudice ha chiesto se si fosse fatto

  • #3843
    Avatar
    Mimmo72
    Partecipante

    salve claudio,pero’ ci sono anche aziende che dopo.il 1 non accantonano,come.ho potuto leggere nei vari post.

  • #3845
    Avatar
    Elpunto
    Partecipante

    <p style=”text-align: right;”>Grazie delle risposte, sicuramente la legge non aiuta perché non specifica il da farsi in questo caso e le aziende per non aver problemi si attengono alla legge, speriamo che l udienza non sia troppo lontana e che il giudice decida in modo corretto! Appena riesco a ritirare atto capirò! Senza dover mettere in mezzo un eventuale avvocato!!</p>

  • #3847
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    Ecco l’indefinito.

    Giusto Venerdì scorso.

    Ho dato una mano in privata ad una socia già pignorata, che ha ricevuto nuovo decreto ingiuntivo e successivo precetto.

    Ho scritto alla società creditrice informandola e alla ditta presso la quale è impiegata.

    Ha ricevuto atto di pignoramento p.p. e le han trattenuto ulteriore quinto.

    Mi sono interessato presso la Ditta, abbiamo dialogato civilmente, ma la titolare, che si affidava al commercialista sapeva che doveva comunque accantonare sino all’udienza, ma. se un avvocato si fosse assunto la responsabilità di quanto affermavo, avrebbe restituito la cifra.

    La socia aveva già un legale, ma con un piccolo difetto, o meglio una grande pecca.

    Affermava che potevano coesistere più pignoramenti della stessa natura, va a spiegargli che mi scrivono persone con anche 4 finanziarie alle calcagna, allora che dovrebbero fare?

    Andare a lavorare e a fine mese versare loro un quinto alla Ditta per ripagare 5 pignoramenti del quinto?

    Morale, va dall’avvocato con degli estremi che gli avevo fornito.

    L’avvocato studia il caso ( mi viene da ridere) mi da ragione, e sentenzia che farà di tutto per far anticipare l’udienza che si terrà a Luglio.

    Ecco, magari farà in tempo per Agosto.

    Morale?

    La socia, alla fine se la prende con me, perché ha sborsato quota associativa per nulla, e con voi come in questo caso, che portate ad esempio stessi casi ma con sviluppi diversi.

    Ma se non ne sanno nulla certi Avvocati, se ogni caso è un caso a se, soggetto solo a chi trovi nel tuo percorso, alla fine, l’ignorante sono io?

    Ecco cosa sta decretando la fine dei Forum.

    Leggi che cambiano con la frequenza delle giornate, confusione e ignoranza totale, interpretazioni soggettive e una discreta insoddisfazione nel prodigarsi.

  • #3854
    Avatar
    fabisalen
    Partecipante

    Infatti caro Claudio la mia fortuna è stata che la mia azienda è seguita da uno studio legale capace e competente a cui si affida per ogni atto ricevuto, ed è stato l’avvocato che li segue a dire di non accantonare niente, perchè niente è dovuto prima dell’udienza.

    Un po’ di fortuna in una situazione finanziaria disastrosa

  • #3861
    Avatar
    Elpunto
    Partecipante

    IBuongiorno
    in​ Aprile 2019​ ha DUE trattenute per pignoramenti
    Uno di ​ CARREFOUR SERVIZI FINANZIARI Spa​ e​ l’altro di​ IFIS​ NPL SPAQuindi​ gli importi si sommano​ e determinano una trattenuta più alta rispetto i mesi precedenti

    • Questa risposta è stata modificata 1 mese fa da Avatar Elpunto.
    • Questa risposta è stata modificata 3 settimane, 1 giorno fa da Claudio Claudio.
  • #3863
    Avatar
    Elpunto
    Partecipante

    <Buongiorno,

    in​ Aprile 2019​ ha DUE trattenute per pignoramenti:

    Uno di ​ CARREFOUR SERVIZI FINANZIARI Spa​ e​ l’altro di​ IFIS​ NPL SPA

    Quindi​ gli importi si sommano​ e determinano una trattenuta più alta rispetto i mesi precedenti

    ​>

  • #3864
    Avatar
    Elpunto
    Partecipante

    Questo dimostra che ne sanno poco o nulla ho detto che devono comunicare che già presente pignoramento e comunque deciderà giudice sperando di non arrivare a mettere avvocato

  • #3921
    Avatar
    Elpunto
    Partecipante

    Buonasera dopoalcuniscambi di mail ecco risposta azienda Buongiorno,

    nel cedolino di maggio 2019​ Le verrà rimborsato la quota di € 161.75, quando saranno finite le trattenute del primo pignoramento inizieremo con il successivo.
    Già un buon risultato

    Cordiali saluti

  • #3922
    Avatar
    fabisalen
    Partecipante

    Bravo. Se non sbaglio si deve ancora effettuare l’udienza per il secondo pignoramento…. Quindi potrebbero anche non accodarsi. Stai a guardare

  • #3929
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    Si accoderanno.

    Per una Legge Europea i crediti deteriorati vanno smaltiti, indipendentemente dal tempo che vi si impiega.

    Abbiamo un socio che ci segue dagli esordi, quasi 12 anni, ha un debito così grande (come privato) che nessuno si è azzardato a richiederlo, ora banca Ifis ha emesso decreto Ingiuntivo per 110.000,00 € ( centodiecimila) essendo pensionato, non li recupereranno mai, nemmeno se campa 116 anni!

    • Questa risposta è stata modificata 3 settimane, 1 giorno fa da Claudio Claudio.
    • #3934
      Avatar
      fabisalen
      Partecipante

      Beh sicuramente banca Ifis non recupererà nemmeno il valore con cui lo hanno pagato… si adesso si accodano, io ne sono l’esempio. Ma non possono più metterlo in perdita? smaltirli a ogni costo può essere anche controproducente, l’italiano sta diventando più furbo e sempre più spesso questi debiti sono prescritti oppure hanno un tasso usuraio

    • #3969
      Avatar
      Legalspark
      Partecipante

      Se si sono accodati nel suo caso non è assolutamente certo che lo faranno con tutti gli altri. Guardi che ci sono persone che si sono ritrovati accodata IFIS gia un paio di anni fa…non è una novita e non fatela diventare per quello che non è. Le esperienze personali sono eccezioni ma non la regola. Quindi non dato per scontato certe situazioni.

  • #3930
    Avatar
    Elpunto
    Partecipante

    Si esatto sarà il 19 giugno vedrò di essere presente per comunicare già pignoramento nel caso azienda non avesse fatto e vedremo che succederà se accodera oppure no

  • #3937
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    I tassi di IFIS in ogni calcolo econometrico che mi perviene vi è USURA.

    Anche stamani ho ricevuto copia di opposizione a D.I. da parte di IFIS con l’Avvocato, perizia in mano, ha chiesto anche il rimborso di parte di rate pagate inizialmente.

    In sostanza e in linea di massima chiedono il 50% in più.

    Sono vicende che necessitano di tempo, quando questo tempo maturerà, mi aspetto una serie di condanne per usura nei confronti di IFIS, ci vorrà del tempo, ma quando inizierà a piovere, sarà…grandine.

    Faccio presente che anche il sottoscritto, precursore delle richieste di IFIS ha vinto una causa che costringeva IFIS al pagamento delle spese processuali, e ad un rimborso al sottoscritto di 800 euro, rimborso mai avvenuto, in quanto per richiederlo, dovevo intentare ulteriore causa dal costo di circa 2.000 €

    Ecco perché si fan forti.

    • #3938
      Avatar
      fabisalen
      Partecipante

      Scusami Claudio, ma se il rimborso era stato deciso dal giudice vuol dire che non hanno rispettato la sentenza. A prescindere che sia una banca se è così facile non rispettare le sentenze nessuno si sente in obbligo di pagare nemmeno un semplice cittadino

  • #3939
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    Non rispettare le sentenze, nel caso di pagamenti in genere non è una azione infrequente.

    La Banca (forte) dice al cittadino (debole) ” Non te li do, fammi causa”.

    Il cittadino dovrebbe fare causa in quanto a seguito di sentenza numero….in data…la Banca non ha ottemperato al rimborso deciso nell’udienza in oggetto.

    Oppure in base alla sentenza pagare una serie di Uff. Giudiziari con l’aiuto di un legale ed andare a pignorare la Banca.

    Nel caso specifico, per 800 euro…si abbozza, anche perché gli avvocati che dovrebbero essere al servizio dell’assistito, ti ostacolano.

    Certo che se invece di 800 sarebbero stati 8.000 o più, sicuramente agivo.

     

  • #3996
    Avatar
    Elpunto
    Partecipante

     

    Buonasera per dovere di cronaca l azienda come da mail ancor prima del udienza restituisce il secondo pignoramento ecco voce da busta paga

    3717 RESTITUZIONE PIGNORAMENTO

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.