Pignoramento da Banca Ifis

Home Forum Debiti e indebitamento Pignoramento da Banca Ifis

Questo argomento contiene 12 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da Avatar gasperino 1 mese, 3 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #3554
    Avatar
    Matty1982
    Partecipante

    Ciao a tutti

    Avrei bisogno di un’informazione.

    Ho in atto un pignoramento da parte di IFIS da un paio si anni,nel frattempo pero’ si e’ fatta viva un’altra finanziaria chiedendomi un rientro con cambiali.

    Dal momento che ho gia’ il quinto dello stipendio pignorato da IFIS possono rivalersi sul pignoramento in banca?

    A riguardo della stessa IFIS potrebbe anche lei farmi un doppio pignoramento agendo sul conto corrente nonostante mi stia gia’ pignorando lo stipendio?

    Non vorrei trovarmi da un giorno all’altro senza quei 2 soldi in banca.

    Grazie mille 🙂

    • Questo argomento è stato modificato 1 mese, 4 settimane fa da Claudio Claudio.
  • #3561
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    La seconda finanziaria, potrebbe intervenire sul conto, venendo a conoscenza del pignoramento in atto.

    Meglio pensarci su.

    Il doppio pignoramento per debiti non è contemplato dalla Legge, è contemplato l’accodo.

    Ed essendovi già sentenza a favore di Ifis, non possono emettere atti per lo stesso debito.

    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi fa da Claudio Claudio.
    • #3566
      Avatar
      gasperino
      Partecipante

      scusi,Claudio,può spiegarsi meglio?la seconda finanziaria potrebbe intervenire sul conto,dice,e poi dice anche, il doppio pignoramento non è contemplato dalla legge,è contemplato l’accodo,quindi,com’è?,Altro chiarimento,se la finanziaria attacca il conto corrente,come va a finire la quota impignorabile della pensione?

  • #3563
    Avatar
    Mimmo72
    Partecipante

    un consiglio togli tutto dal conto.e 4    o 5 giorni prima controlla se il tuo conto non e bloccato.se lo fosse apri subito un.altro e trasmettilo subito alla tua azienda,

  • #3564
    Avatar
    Matty1982
    Partecipante

    Grazie Claudio e Mimmo per le risposte.

    Quindi sarebbe meglio trovare un accordo con questa seconda finanziaria?

    Ho sempre pensato che una volta pignorati si è dentro una botte di ferro nell’eventualità di un’altro pignoramento.Non è cosi’ purtroppo.

    Grazie

     

    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi fa da Avatar Matty1982.
  • #3567
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    Se mi dici che hai 4 soldi in Banca, intendo qualsiasi cifra a titolo di risparmio, quella può essere pignorata.

    Se parliamo che vi transita la sola pensione, quella è intoccabile.

    Ma, e riprendiamo, se dalla pensione restano 100 € mese, e dopo un anno sono 1.200 € quella cifra può essere pignorata.

    Ma come secondo pignoramento e Legge che non può essere applicato.

    Distinguiamo le 3 cose

    Pignoramento del conto:

    Può avvenire per le somme che superano l’accredito della pensione.

    Secondo Pignoramento sulla pensione:

    NON esiste.

    Accodo:
    Soluzione alternativa al desistere.

  • #3570
    Avatar
    Matty1982
    Partecipante

    Ciao a tutti e buona pasqua.

    Quindi a questo punto nel caso in cui dovesse arrivarmi un decreto ingiuntivo dall’altra finanziaria,tolgo tutto dal conto corrente.

    Mi chiedo se e’ una pratica abbastanza diffusa quella di pignorare il conto una volta accertato che il quinto dello stipendio e’ gia’ impegnato.

    Grazie a tutti per le risposte 🙂

  • #3573
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    No, assolutamente è una pratica per nulla consueta, ma è consentita.

    Non possiamo sapere ne conoscere una eventuale cambio di rotta che non viene certo annunciata.

  • #3575
    Avatar
    Legalspark
    Partecipante

    Mai sentito fino ad ora di finanziarie che pignorano conti correnti (cosa invece piu facile da parte di banche soprattutto se si hanno piu conti nella stessa filiale)…anche se consentito….uno potrebbe tranquillamente lasciare il conto asciutto e la creditrice dovra ricominciare da capo oppure accodarsi al quinto dello stipendio.

     

     

  • #3588
    Avatar
    Matty1982
    Partecipante

    Ciao a tutti e vi ringrazio

    Si effettivamente potrei tenere sempre a zero il conto.

    Però sorge un’altra domanda.

    Per le somme accreditate dopo il pignoramento il limite massimo e di un quinto.

    Se avviene prima allora sarà pignorara la somma eccedente 3 volte l’assegno sociale,1370 euro circa.

    La domanda e questa.

    Se il pignoramento del conto viene fatto pignorando il quinto in banca,potrei trovarmi con un quinto pignorato ogni mese sia sulla busta paga che sul conto?

    Oppure questa viene fatta solo una volta?

    Grazie.

  • #3591
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    Ma no!

    Il pignoramento del conto, non è una disposizione periodica, è una tantum.

    Deve essere sempre un Giudice ad autorizzarla.

    Pignorano la somma secondo termini di Legge ed è finita li.

    Ecco perché non lo fanno, dovrebbe reiterare tutta la procedura legale teoricamente ogni mese.

    Vanno sullo stipendio/Pensione e la sentenza decide sino a termine saldo del debito.

    Per questo il pignoramento/blocco del conto è ad esclusivo uso di un privato (es. condominio) al quale devi pochi spiccioli (1000/2000 €) spera di trovarli.

    • Questa risposta è stata modificata 1 mese, 4 settimane fa da Claudio Claudio.
  • #3593
    Avatar
    Matty1982
    Partecipante

    Grazie Claudio

    Sempre molto gentile e chiaro 🙂

  • #3599
    Avatar
    gasperino
    Partecipante

    avendo diversi debiti,leggendo il post precedente,stanotte forse riuscirò a prendere sonno!!!,Perchè il fatto del quinto,dopo il pignoramento delle somme eccedenti il triplo dell’assegno sociale,faceva pensare che si arrivava comunque,in automatico,al doppio pignoramento,magari.

    • Questa risposta è stata modificata 1 mese, 3 settimane fa da Avatar gasperino.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.