Pignoramento doppio Agenzie Riscossione

Home Forum Decreti Ingiuntivi-Precetti-Pignoramenti Pignoramento doppio Agenzie Riscossione

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da Claudio Claudio 2 mesi, 4 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #3605
    Avatar
    salvatoreice
    Partecipante

     

    Salve,

    ho ricevuto un pignoramento presso terzi, pignoramento del 10% dello stipendio, ma in precedenza già mi era stato notificato un altro pignoramento e il datore di lavoro già mi sta trattenendo il 10%. Mi può adesso trattenere il 20% oppure è valida la legge dell’ accodo?

    Da premettere che ho già un altro pignoramento del quinto dello stipendio per debiti diversi,

    • Questo argomento è stato modificato 2 mesi, 4 settimane fa da Avatar salvatoreice.
    • Questo argomento è stato modificato 2 mesi, 4 settimane fa da Avatar salvatoreice.
  • #3608
    Avatar
    Mimmo72
    Partecipante

    facciamo un po di chiarezza ,voremmo sapere il pignoramento hai ( il ) e da parte di chi? io personalmente pensa agenzia riscossione.e poi il 2 e da parte di chi?

  • #3609
    Avatar
    Mimmo72
    Partecipante

    facciamo un po di chiarezza ,voremmo sapere il pignoramento   che hai ( il 1 )e da parte di chi? io personalmente penso agenzia riscossione.e poi il 2 e da parte di chi?

  • #3610
    Avatar
    salvatoreice
    Partecipante

    Pignoramento 1 Agenzia di riscossione 1/10

    Pignoramento 2 Privato 1/5

    Pignoramento 3 Agenzia di riscossione 1/10 (l’ultimo arrivato)

     

    Stipendio Netto: 1.470

  • #3611
    Avatar
    Mimmo72
    Partecipante

    A questo punto mi vien da dire che i primi 2 pignoramenti ci stanno, perchè sono di natura diversa. Forse la tua azienda sta trattenendo, in maniera cautelativa.
    Attendi altre risposte.

  • #3638
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    Anche per L’agenzia delle Entrate vale il discorso dell’accodo.

    Ma in questo caso sta sbagliando l’Amministrazione, non vi sarà sentenza, l’A.d.E. non ne ha necessità.

    Forse la miglior soluzione è farlo presente all’AdE.

    Magari presentando una dichiarazione in autotutela (trovi il modulo nei download)

    Ultima ipotesi da valutare per via dei costi, è l’intervento di un legale.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.