Pignoramento stipendio in corso e nuovo precetto

Home Forum Decreti Ingiuntivi-Precetti-Pignoramenti Pignoramento stipendio in corso e nuovo precetto

Questo argomento contiene 6 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da Claudio Claudio 1 mese, 2 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #2866
    Avatar
    Lulissima45
    Partecipante

    Buongiorno, ho in atto un pignoramento del 1/7 sulla mia retribuzione per un contenzioso in atto con il mio ex padrone di casa; il debito residuo e’ di ca 7000 eur.
    Mi è stato notificato un nuovo precetto Danubio/ Cerved di eur. 16000; so che, una volta che dovesse arrivare il pignoramento, normalmente si dovrebbe mettere in accodo, ma ho un timore: potrebbe essere che il secondo pignoramento sia fatto sulla banca di accredito della retribuzione ( già parzialmente pignorata), aggirando il limite di 1 solo pignoramento alla volta?
    Grazie in anticipo a chi mi potrà rassicurare.

  • #2867
    Avatar
    marcob84
    Partecipante

    claudio ti sapra rispondere ma i debiti essendo di natura diversa non si accodano

  • #2868
    Avatar
    Lulissima45
    Partecipante

    Si tratta sempre di debiti tra privati, non sono né di natura fiscale né di natura alimentare ( alimenti ad ex coniuge o figli )

  • #2869
    arnodorian
    arnodorian
    Partecipante

    Il pignoramento di un 1/5 può essere uno solo per lo stesso tipo di credito in base all art 545 c.p.c . . A questo punto se il creditore non soddisfatto può provare ad attaccare il c/c nella misura massima stabilita dall’ art sopracitato e cioè può essere toccato solo l eccedenza sopra i 1350 € e poi di seguito 1/5 . quindi nessuno pignora un conto sotto 1350 € ne in rosso ne a zero .

    • Questa risposta è stata modificata 1 mese, 2 settimane fa da arnodorian arnodorian.
  • #2871
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    Salve Lulissima, dal precedente pignoramento restano disponibili 2/5.
    Il Giudice può effettuare 2 scelte:
    1.- Pignorare la differenza sino ad un quinto, e accodare la rimanenza a fine precedente pignoramento.
    2.- Accodare l’intera somma al termine del pignoramento in corso.

  • #2872
    Avatar
    Lulissima45
    Partecipante

    Grazie per le info, ma il mio dubbio rimane. In sintesi: il primo creditore ha ottenuto il pignoramento dello stipendio presso il datore di lavoro; il secondo creditore ( per la stessa tipologia di debito )potrebbe far pignorare il conto corrente sul quale viene versato lo stesso stipendio già decurtato? In questo caso i pignoramenti sarebbero due, in contemporanea.

  • #2873
    Claudio
    Claudio
    Amministratore del forum

    A questa tua,ha già risposto Arnodorian appena sopra la mia.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.