Banca IFIS: Come difendersi

Banca IFIS unica in Italia tra le società di Factoring (Leggi cosa sono)   è l’unica ad applicare interessi moratori nella misura teorica del 16,50% in pratica un punto percentuale sotto la soglia di usura (17,50%) stabilito annualmente dalla Banca d’Italia e negli ultimi tre anni il tasso di riferimento è rimasto uguale.

Oltre a questa particolarità IFIS ne ha un’altra:

  •  Se si ha reddito da lavoro dipendente, stralcia solo il 10% dell’importo già abbondantemente gonfiato di interessi e massimo in 4 rate mensili consecutive
  •  I problemi (per loro) si complicano se hai una pensione, in quanto questa è protetta per 690,00 € sulla differenza può essere pignorato 1/5 pertanto deve essere appetibile come somma che si percepisce.
  •  Se non si ha reddito, vengono a bussare a casa chiedendo 50 € mese. ( Non è una soluzione per nessuno.

Leggi un approfondimento su Banca Ifis

E purtroppo arrivano a pignorare stipendi (chiamiamoli così) anche di 400,00 € di lavoratori/lavoratrici Part time.

Nei bei tempi che furono, nelle aule di Tribunale, sino a 600 € mensili i Giudici dichiaravano l’inammissibilità della decurtazione dello stipendio, chissà perché oggi no!

Ora alla luce di anni di esperienza (la nostra è pari alla loro presenza in questo “Mercato”) possiamo affermare che in tutti, e sottolineo TUTTI i decreti ingiuntivi, e precetti, vi sono errori nei conteggi, quando non addirittura usura.

Leggi: Banca IFIS rinviata a giudizio per usura

Cosa suggeriamo di fare con una certa dose di realismo e obiettività:

  •  Nel caso di somme richieste alquanto elevate, diciamo sopra i 15.000 € suggeriamo di chiedere un conteggio dei tassi e un calcolo delle somme addebitate a titolo di interesse.

Ovviamente vi è un costo (tra perizia e assistenza legale circa 2/2.500 € non da tutti abbordabile, pertanto se il debito è un debituccio, calcolate voi se il gioco vale la candela.

Nel caso sopra descritto, lo stra-consigliamo, mediamente si può risparmiare anche il 50% rispetto alla cifra richiesta, e se poi, l’han fatta grossa…perché no, si potrebbe addirittura essere in credito (se vi è riconosciuta l’usura)