I Minibot, un’idea, ma già tutti sanno.

Quella dei minibot che praticamente dovrebbero servire a pagare i debiti nei confronti di creditori verso lo Stato, al momento è solo un’idea, un progetto se preferiamo chiamarlo così.
Un’idea, un progetto, è chiaramente da definire.
Valutare se vi è fattibilità, legalità e consenso da parte dei paesi UE alla loro emissione.
Se ne parlerà a lungo, se ne discuterà da qui all’infinito, e allo stato attuale non siamo in grado di dirvi se sarà un bene, o un ulteriore indebitamento delle finanze dello Stato.
Nel frattempo le pagine web iniziano a diffondere la notizia come certa, il provvedimento come approvato, ed arrivano addirittura a specificare cosa possiamo comprare, come utilizzarli e dove.
Queste sono notizie da “Gazzetta di Paperopoli”.
Ne abbiamo avuto riscontro con il recente Reddito di Cittadinanza, tutti a parlarne, tutti a spiegare ben prima che la Legge venisse emanata e pubblicata.
In quel caso, noi, che abbiamo come in questo articolo parlato del RdC in modo generale, e solo quando abbiamo avuto i dati reali in mano ne abbiamo fatto un articolo descrittivo, siamo stati tacciati nel migliore dei modi come incompetenti, quando non addirittura ” Collusi” in modo evidente da chi non conosce nemmeno il significato delle parole.
Alla resa dei conti, quando è stato erogato, a seguito di molteplici delusioni, siamo stati subissati di richieste di chiarimenti, ma sempre…dopo, quando si son visti accreditare somme ben al di sotto dei 780 €.
Tornando all’argomento, ne riparleremo quando e se diventeranno operativi.
Nel frattempo in molti memorizzeranno quanto diffuso in maniera del tutto soggettiva senza fondamenti.
Attendiamo.
Se sarà, vi diremo.

Lascia un commento